Chirurgia dello pneumotorace primitivo e secondario

Lo pneumotorace è la presenza di aria all'interno della pleura che determina un parziale o totale collasso del polmone. Esso può essere primitivo, cioè dovuto alla lacerazione di piccole bolle del polmone congenite, oppure può essere secondario ad un trauma, ad una procedura medica o ad un polmone diffusamente enfisematoso.

Il primo approccio è di norma l'inserimento di un drenaggio per consentire di evacuare l'aria e permettere al polmone di riespandersi. Se lo pneumotorace non si risolve, o se si ripresenta una seconda volta, si interviene chirurgicamente. L'approccio utilizzato è mini-invasivo VATS e consiste nell'asportare le bolle che si sono lacerate o la parte di tessuto polmonare da cui fuoriesce l'aria e "graffiare" la pleura parietale, cioè quella che ricopre la parte interna della parete toracica, per creare delle aderenze che tengano ben espanso il polmone e prevengano nuovi episodi.